Interstate 60 fonte my movies

Neal Oliver e' un giovane artista ma la sua scelta di vita non incontra l'approvazione del padre che vorrebbe andasse ad Oxford. Un giorno Neal incontra O.W.Grant che promette di esaudire un suo desiderio. Neal è in cerca di risposte e perciò dovrà viaggiare verso una città che non esiste sull'inesistente Intertate 60. Lungo questo viaggio incontrerà la ragazza dei suoi sogni e forse troverà ciò che sta cercando....link


lO SFIDANTE fonte marenectaris

 

Ogni essere umano che appare in vita sul nostro meraviglioso pianeta Terra ha diritto ad una vita piena, felice, intensa, che gli permetta di esprimersi nella sua unicità irripetibile, che gli porti il dono della Saggezza, e che gli permetta di contribuire fattivamente al miglioramento delle condizioni di vita dell’intera comunità umana.

 

Questo diritto, questo naturale retaggio ad una vita maestosa, gli è stato offuscato. Ma da che cosa?

 

Che cosa si frappone tra noi e la vita che desideriamo, i sogni che vogliamo realizzare, la pace che desideriamo raggiungere?

 

Siamo stati condizionati a credere che qualcosa di esterno a noi stessi sia la causa della nostra infelicità, ma non è così. Qualcosa che agisce dentro di noi scatena al di fuori quell’inferno dal quale vogliamo fuggire, ma di cui non riusciamo a privarci. Qualcosa di cui spesso non conosciamo nemmeno l’esistenza, perchè nessuno ci ha mai spiegato dove guardare; tranne, naturalmente, tutte le tradizioni di ricerca interiore che hanno un fondamento nella Verità, perchè tutte, senza alcuna eccezione, indicano da sempre l’esatto punto dove guardare e l’esatto modo di liberarsi....link


The Exorcism of Emily Rose

è un film del regista Scott Derrickson che narra una vicenda realmente accaduta nel 1970 ad una ragazza tedesca, Anneliese Michel. Il film, uscito nel 2005, ha suscitato numerose critiche dati gli scottanti argomenti cui tratta.


Existenz di David Cronenberg 1998 fonte my movies

 

Cronemberg ha, in ugual misura, seguaci fanatici e detrattori accaniti. Qui si misura con la realtà virtuale. Un film-videogame o un videogame che non riesce a diventare film?

link

 

 


Ricomincio da capo fonte my movies

 

Ramis, regista fino ad ora di filmetti demenziali a basso quoziente intellettuale, è stato baciato dalla fortuna. Infatti ha ricevuto il soggetto di Danny Rubin che è quanto di più paradossale e originale sia capitato negli ultimi anni. Bill Murray è un insopportabile meteorologo in trasferta a Punxsutawney. Nella ridente cittadina montana sta infatti per essere celebrata la "giornata della marmotta". È in tandem con una produttrice, Andie MacDowell, piuttosto conformista. Per uno scherzo del destino il protagonista si trova a dover rivivere la medesima giornata all'infinito. Pur essendo comico il film è anche una riflessione sull'alienazione e sul malessere della società. ..link

 


Ipotesi di complotto Un film di Richard Donner. Con Julia Roberts, Mel Gibson, Patrick Stewart Titolo originale Conspiracy Theory

Jerry Fletcher è un tassista paranoico che ogni giorno attraversa le strade di New York subissando i suoi passeggeri di teorie cospirative da lui stesso elaborate spulciando all'interno dei vari quotidiani. La sua vita scorre fra il suo taxi, la casa-bunker e il Dipartimento di Giustizia dove si reca periodicamente per esporre le sue ipotesi di complotto ad Alice Sutton, assistente alla procura di Manhattan. Un giorno, dopo aver seguito degli uomini fin dentro gli uffici della CIA, Jerry viene rapito e condotto via in segreto. Al suo risveglio si ritrova legato ad una sedia a rotelle di fronte ad un uomo, il dottor Jonas, che gli inietta una sostanza allucinogena e gli domanda insistentemente con chi abbia parlato. In pieno delirio confusionale, Jerry riesce a fuggire dall'edificio dove era stato rinchiuso e a presentarsi nell'ufficio di Alice, la quale, dopo averlo tranquillizzato e portato in ospedale, comincia a non crederlo più così pazzo  ... fonte my movies.it


Fonte cineblog.it
Fonte cineblog.it

Vita di Pi Opera leggermente complessa quest’ultima di Ang Lee.

Film se vogliamo inedito nella fimografia di un regista piuttosto trasversale, in grado di reinventarsi ad ogni pellicola. E Vita di Pi, cosa che ad alcuni forse sfuggirà anche dopo averlo visto, è probabilmente il suo progetto più ambizioso; e ciò è vero a più livelli. Tratto dall’omonimo romanzo di Yann Martel, Vita di Pi ha il non indifferente merito di sottoporre all’attenzione del grande pubblico una tematica pressante, troppe volte e troppo malamente elusa dal cinema mainstream e non solo. Argomenti che non sono nelle corde di tutti e su cui sta o cade l’intera resa del film...(Continua a leggere)

 


Fonte wikipedia
Fonte wikipedia

Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) è l'ultimo film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, e parzialmente ispirato al romanzo del marchese Donatien Alphonse François De Sade, Le centoventi giornate di Sodoma. Pasolini ricolloca l'ambientazione delle vicende tra il 1944 e il 1945, nel nord Italia occupato dai nazifascisti durante la Repubblica di Salò, da cui la prima parte del titolo. Il film è considerato uno dei più controversi del regista, oltre che fra i più scioccanti della storia del cinema.


Fonte you tube
Fonte you tube

La forza della Legge di Attrazione è sempre esistita...
E' la legge che scandisce ogni attimo della tua esistenza, plasmando ogni tua esperienza di vita, mediante l'uso dei tuoi pensieri.
Quindi il potere della forza della Legge di Attrazione risiede esclusivamente nella tua volontà.
Nel 1912, Charles Haanel, nel descriverla, utilizzò questa definizione:
"La Legge più grande e infallibile da cui dipende l'intero sistema della Creazione".
Le persone che sono state in grado di attirare a sè gran parte della ricchezza del mondo hanno usato, inconsciamente o volontariamente, la forza della Legge di Attrazione.
Vivono ogni loro singola giornata coltivando pensieri positivi e d'abbondanza e per nessuna ragione al mondo permettono alla loro mente di essere invasa da quelli negativi e distruttivi.
La Legge reagisce ai tuoi pensieri, di qualunque genere essi siano...(Fonte you tube)


Fonte  neovitruvian
Fonte neovitruvian

Videodrome è un oscuro film canadese su uno squallido CEO che dirige una piccola stazione televisiva via cavo e sulla scoperta di un segnale che trasmette in diretta torture ed omicidi. Mentre il fascino si trasforma in ossessione e successivamente in malattia fisica, il film descrive simbolicamente, in un modo molto estremo e grafico, l’impatto della perversità dei mass media sulla psiche umana, così come le forze oscure che si nascondono dietro le quinte.


Fonte You tube
Fonte You tube

Dal pianeta Belle Verte, Arcadia armoniosa di regime comunitario e anarchico abitato da umani come i terrestri ma pacifici, Mila (C. Serreau), vispa vedova con cinque figli, sbarca sulla Terra e si trova a Parigi e comincia la sua ricognizione del nostro mondo metropolitano e delle sue assurdità.


www.6giornisullaterra.info
www.6giornisullaterra.info

TRAMA DEL FILM 6 GIORNI SULLA TERRA: 
Il dottor Piso, un coraggioso scienziato, studia da anni l'inquietante fenomeno delle alien abductions (rapimenti alieni) attraverso l'ipnosi. L'incontro con la giovane Saturnia lo porterà a scoperte ancor più sconvoglenti, conducendoci nella realtà nascosta per millenni dietro le quinte della storia...

Fonte cooming soon


My movies.it
My movies.it

TRAMA DEL FILM: ROSEMARY'S BABY NASTRO ROSSO A NEW YORK

Rosemary (Mia Farrow), giovane donna e fresca sposa, diviene vittima di una setta di adoratori del diavolo che punta su di lei per far venire al mondo il figlio del demonio, consenziente il marito Guy (John Cassavetes), che vuole diventare famoso come attore. Un film fondamentale nel quale tutto è al posto giusto, in una perfetta unione di creatività, principe quella di un Polanski in perfetta forma. Capolavoro di sottile ambiguità e caposaldo del filone demoniaco e paranoico, riesce a evitare schematismi e trappole etico-religiose grazie a una sapiente autoironia che non diminuisce mai l’efficacia del racconto. La demonizzazione dei vicini di casa, sorridenti e appiccicosi, è una delle cose più riuscite, assieme alla demonizzazione della famiglia e dell’amore coniugale. Tutta la città diventa un unico luogo di perversione, senza alcuna possibilità di scampo. Quelle che sembravano persone educate e gentili diventano parti di una grande congiura dai confini indefinitamente grandi..........


wikipedia
wikipedia

TRAMA DEL FILM THE TRUMAN SHOW :The Truman Show è un film drammatico del 1998, diretto da Peter Weir e interpretato da Jim Carrey in un ruolo non più comico, premiato con il Golden Globe e riconosciuto come una delle sue prove attoriali più apprezzate. Il film si ispira alla moda allora nascente di raccontare la vita in televisione attraverso i reality show, immaginando una situazione paradossale portata all'estremo


my movies
my movies

Un mondo che sembra reale ed è invece solo un paravento per nascondere la realtà vera. Seguendo un tatuaggio sulla spalla di una ragazza, l'hacker Neo scopre che la cosiddetta 'realtà' è solo un impulso elettrico fornito al cervello degli umani da un'intelligenza artificiale. La Terra era sopravvissuta alla catastrofe ma l'umanità ha avuto bisogno delle macchine per sopravvivere. E queste hanno vinto. Ma le macchine necessitano degli uomini e della loro energia. L'illusione in cui li fanno vivere è finalizzata a 'coltivarli' meglio. Nessuno è a conoscenza del tempo che è passato da quando il neurosimulatore ha assegnato una data fittizia al tempo. Solo Neo, con l'aiuto del pirata informatico Morpheus e della bella Trinity, può tentare di scoprire la verità. Ma non sarà facile. 
I fratelli Wachowski al loro secondo lungometraggio (dopo Bound - Torbido inganno) fanno centro al box office (solo nelle prime due settimane di programmazione 73 milioni di dollari negli Usa) e dividono il pubblico in due fasce nettamente distinte. Chi ha più di trent'anni fatica ad entrare nella 'logica' del film. Chi ne ha meno replica: è la logica del computer. Inserita in un mixer abilmente shakerato di filosofia orientale e arti marziali, di mitologia e di science fiction in cui il percorso che condurrà 'oltre lo specchio' vede in Neo (vistoso anagramma di One) la neo-Alice travestita da Ulisse. Chi non ama gli effetti speciali ne trova troppi in questo film. Cinema patchwork quello dei Wachowski? Forse. Ma anche cinema capace di rappresentare un futuro che è già presente nella sua mescolanza (che non è amalgama) di dati, di esperienza e di cultura lontanissimi tra loro. Con un solo difetto di fondo. L'inevitabile, annunciato seguito di un'opera che dovrebbe invece restare un unicum.


My movies
My movies

TRAMA DEL FILM A BUG'S LIFE Dalla Disney-Pixar un film di John Lasseter, già acclamato regista di Toy Story. Siamo a Central Park, in una piccola colonia di dolcissime formiche, purtroppo indebolite dalla siccità e assediate dalla perfida banda di cavallette guidate dal cattivo Hopper. Flik, la giovane protagonista, è un inventore pasticcione ma dal cuore grande. Capisce che solo con un aiuto esterno potrà salvare la colonia, e così parte per un viaggio durante il quale assolda un gruppo di insetti-attori, provenienti da un circo di pulci, con i quali sconfigge Hopper e conquista l'amore della principessa Atta. L'eterna lotta tra il bene ed il male è qui sorretta da una trama ricca di situazioni esilaranti e di dialoghi brillanti. Ottima la caratterizzazione dei personaggi, tanto che alla fine, durante i titoli di coda, vengono proposti i "ciak sbagliati", come se si fosse girato un film con attori veri. Sicuramente un film d'animazione ben riuscito, affascinante e divertente anche per un pubblico adulto


Universo oleografico
Universo oleografico

ESSI VIVONO

1)Gli "extraterrestri" riescono ad imporre la loro perversa volontà grazie alla spregevole collaborazione di uomini corrotti, appartenenti alle classi dirigenti.

2 I media, in particolar modo la televisione, sono usati dai potenti per tenere l'umanità in uno stato perenne di stordimento e di sottomissione. Oltre ai programmi, incentrati su frivolezze e su fatti inventati, la televisione trasmette un vero e proprio segnale per influire sulla percezione e sul subconscio.

3 Attraverso un particolare dispositivo (metafora di una visione non più condizionata) è possibile percepire l'essenza dietro le apparenze.

4 L'ambiente, l'acqua ed il cibo vengono deliberatamente inquinati dai governi affinché gli uomini siano lentamente intossicati e le loro capacità intellettive ottuse.

5 L'esercito si avvale, per controllare i dissidenti, sia di elicotteri privi di contrassegni sia di piccoli droni-spia.

6 Gli avvertimenti biblici (e non solo biblici) circa la perversione dell'umanità, sedotta da Satana con i piaceri più laidi, sono veridici.

7 L'abbattimento del sistema dipende sia da una presa di coscienza sia da un'azione mirata.


Wikipedia
Wikipedia

FILM V PER VENDETTA

« I popoli non dovrebbero temere i propri governi: sono i governi che dovrebbero temere i propri popoli. » (V, da John Basil Barnhill) ....STUPENDO MONOLOGO....(GUARDA)


WIKIPEDIA
WIKIPEDIA

FILM EYES WIDE SHUT..Come gli spettatori del film, anche il protagonista di quest'opera definitiva si trova a sperimentare "mediante la coscienza del disorientamento… che cosa significa veramente guardare, imparare, conoscere, vedere".

"La coscienza del disorientamento" (Annette Michelson) è precisamente ciò che per il regista consente di giungere a una più profonda comprensione del mondo, e l'occhio è ovviamente lo strumento privilegiato attraverso cui tale conoscenza si rende possibile, poiché "occorre attraversare l'accecamento per imparare nuovamente a guardare, conoscere e riconoscere la scena del mondo". Il titolo diventa dunque metafora del film stesso e della visione in generale, racchiudendone il senso più intimo all'interno della contraddizione che esprime GUARDA VIDEO...