Fonte neovitruvian
Fonte neovitruvian

“SCREAM AND SHOUT”: UN VIDEO SU BRITNEY SPEARS VITTIMA DEL CONTROLLO MENTALE fonte neovitruvian

Nel video “Scream and Shout” di Will.i.am e Britney Spears possiamo sentire quest’ultima cantare con un accento inglese. Non si tratta, tuttavia, dell’unica parte del video collegata al controllo mentale. In questo articolo, vedremo il simbolismo della programmazione Monarch, presente in “Scream and Shout”.

 

Britney Spears è probabilmente la vittima più evidente del controllo mentale applicato al settore della musica. Se gli strani fatti, riguardanti la sua vita personale, non bastassero a convincere l’osservatore, il simbolismo che circonda le sue performance parla da sè. Quasi come se gli handler la stessero prendendo in giro per le sue condizioni mentali, Britney viene fatta esibire in video come Hold It Against Me (leggi l’articolo qui) e Scream and Shout – i quali, simbolicamente, si riferiscono alla sua schiavitù mentale.

Come tutto ciò che riguarda l’elite occulta, il messaggio viene trasmesso in maniera velata e simbolica, sono quindi necessarie delle conoscenze pregresse perchè venga compreso. Visto in questo modo, Scream and Shout è l’ennesimo esempio di video pop in cui si veicola il simbolismo del controllo mentale, nascosto sotto le mentite spoglie della moda, dello stile e dell’estetica.

Mentre Will.i.am sembra personificare il ruolo di handler (“seleziona” un alterego della programmazione Monarch all’inizio del video), Britney interpreta il ruolo della schiava, cantando con uno strano accento britannico – come se in lei fosse attiva un’altra personalità. Gli schiavi Monarch possono infatti essere programmati in modo da assumere una personalità completamente diversa dall’originale, con tanto di background e accento.

Il fatto che Britney canti con un accento inglese, risulta abbastanza inquietante, in quanto, durante il periodo in cui fece notizia, per i suoi evidenti “problemi mentali”, venne scoperta a parlare con un accento inglese nella vita reale. Ecco un articolo del 2008 in cui viene descritto lo strano comportamento di Britney. Si affermò pure che il suo strano atteggiamento fosse sintomatico del “disturbo dissociativo dell’identità” – un termine medico che descrive più o meno gli effetti della programmazione Monarch. (Si noti inoltre il vestito a macchie leopardate nella foto sotto – un pattern utilizzato per identificare le Sex Kitten)....(Continua a leggere)

 



“A NEW NORMAL”: UNA STRANA PUBBLICITÀ DELLA DANSKE BANK CI INDICA QUAL’È LA NORMALITÀ NEL NWO fonte www.neovitruvian.it

La Danske Bank è di proprietà del finanziere elitario, Peter Straarup che è un membro della Commissione Trilaterale (creata da David Rockefeller) e del gruppo Bilderberg. Il nuovo spot pubblicitario per la sua banca, dal titolo “Una nuova normalità richiede nuovi standard” è piuttosto strano, per non dire assai preoccupante e sconvolgente. Mostra fondamentalmente un sacco di cose, considerate come la “nuova normalità” … Purtroppo la maggior parte di esse non è positiva…(Continua a leggere)


Cristina Aguilera e il pentacolo fonte www.santaruina.it

Cristina Aguilera, una delle cantanti di maggior successo negli anni duemila, iniziò la sua carriera come bimba prodigio nell’emittente statunitense Disney Channel, dove per alcuni anni intrattenne le bambine e i bambini suoi coetanei con uno spettacolo fatto di canzoncine e balletti.

Celebre fin dalla giovanissima età, la sua carriera ha avuto diversi punti di contatto con quella di un’altra bimba prodigio della Disney di fine anni 90, l’idolo delle teen agers Britney Sprears.Entrambe le cantanti dopo un’infanzia trascorsa negli show della Disney hanno infatti esordito nel mondo dell’industria discografica con brani leggeri e commerciali, presentando una immagine da adolescenti spensierate, senza però far mancare ammiccamenti ed allusioni sessuali che stridevano con la loro presenza simil-innocente (un percorso a cui pare avviata anche l’ultimissima star Disney, la diciassettenne Miley Cyrus)....(Continua a leggere)


Robbie Williams ed il viaggio nella psiche fonte www.santaruina.it

La storia ha inizio col cantante che siede annoiato in sala trucco, prima di iniziare uno spettacolo, o forse la registrazione di un videoclip.Quello che vediamo quindi è il Robbie Williams “uomo comune” prima di entrare nei panni del Williams cantante.Nell’attesa nella sala trucco Williams si addormenta, e nel sogno che deriva dal suo stato di sonnolenza vede se stesso mentre attraversa lo specchio di fronte a sé per ritrovarsi in una realtà parallela, un mondo “fatato”...(Continua a leggere)





KERLI CONTROLLO MENTALE SENZA VELI fonte www.santaruina.it

Kerli è una giovane e promettente cantante estone, la cui immagine ben riassume le ultime tendenze dell’immaginario adolescenziale.

Innocente e sensuale nello stesso momento, si muove all’interno di un universo neogotico ed onirico, un universo in cui il simbolismo più inquietante si palesa per vie per nulla velate, secondo le ultime tendenze tipiche delle proposte commerciali della musica giovanile. Il video “Walking on air” rappresenta a tal proposito un esempio davvero esplicito, una vera e propria sintesi di tutti gli elementi riconducibili alla manipolazione della mente ed allo svuotamento della personalità....(Continua a leggere)

 




Fonte neovitruvian
Fonte neovitruvian

KE$HA SOSTIENE DI ESSERE STATA COSTRETTA A CANTARE “DIE YOUNG”

fonte neovitruvian

A seguito della sparatoria di Sandy Hook, le stazioni radio americane stanno progressivamente eliminando la canzone di Ke$ha, “Die Young” dalle loro playlist. Si ritiene ora, che la costante ripetizione delle parole “die young”, sia inadatta all’ascolto del pubblico.

 

Come già spiegato in Ke$ha – Die Young: Il simbolismo illuminato e la sottile ridicolizzazione delle masse indottrinate, l’intero immaginario del video e delle performance dal vivo che hanno accompagnato la canzone erano incentrate sulla morte e sui sacrifici rituali. Intrecciato a tutto ciò abbiamo potuto notare una forte presenza di simbolismo illuminato, lasciando intendere che il tutto fosse una strategia dell’elite per “spingere” la cultura della morte tra le masse.

 

Come reazione a questo “colpo basso”, Ke$ha ha twittato un messaggio molto strano: “Non volevo cantare quelle liriche e sono stata costretta a farlo” ...(Continua a leggere)

KE$HA – DIE YOUNG: IL SIMBOLISMO ILLUMINATO E LA SOTTILE RIDICOLIZZAZIONE DELLE MASSE INDOTTRINATE fonte www.neovitruvian.it

Ke-simbolo del dollaro-ha non è mai stata la migliore delle cantanti. Iniziò la sua carriera come una ragazza alcolizzata, non troppo attenta alla propria igiene personale. Per il suo nuovo album, si è trasformata in una specie di “strega” degli Illuminati. Quante cantanti sono passate dall’essere semplici ragazze di strada a teste di serie degli Illuminati? L’industria musicale serve proprio a questo

 

Ad un occhio inesperto questo tipo di trasformazione potrebbe passare inosservata, in realtà, Die Young è un calderone di simbolismi illuminati. E’ così ovvio e diretto che ha costretto anche gli esperti di musica “mainstream”, come Billboard.com ad “ammettere” che il video è un tripudio di simboli illuminati. È interessante notare che, non molto tempo fa, questi stessi siti reputarono “folli” blog come Vigilant Citizen anche solo per aver accennato all’esistenza di questi simboli e averne spiegato il significato. Ora, questi stessi siti dicono “Sì, ci sono simboli degli Illuminati” come se fosse un dato di fatto. Ma non eravamo dei folli? Tuttavia, i siti di informazione “mainstream” fanno ancora riferimento a questi concetti in maniera estremamente superficiale, non dando alcun dettaglio sul loro vero significato e sulla vera agenda nascosta al loro interno....(Continua a leggere)




LA PERFORMANCE DI TAYLOR SWIFT AGLI AMA 2012: UN TIPICO RITUALE DI INIZIAZIONE fonte www.neovitruvian.it

Abbiamo visto, nei precedenti articoli, che gli show, dove vengono assegnati music awards, sono spesso pieni di elementi rituali che riflettono le occulte meccaniche interne al settore dell’intrattenimento. Le elaborate performance musicali di questi spettacoli sono concepite per promuovere gli ultimi pezzi degli artisti, ma contengono anche un simbolismo che riflette l’agenda e la filosofia elitaria.Nell’articolo sui VMA Awards 2009, abbiamo visto Taylor Swift compiere un rituale di iniziazione simbolico. Nella performance agli American Music Awards 2012, sembra subire un ulteriore iniziazione, esibendosi in una performance alla “Good Girl Gonna Bad”, completa di trasformazione simboleggiata attraverso codici di colori.

La performance si svolge in un contesto che a me piace chiamare “Ballo degli Illuminati”: Feste in cui gli ospiti sono mascherati e che si trasformano puntualmente in orge (guardatevi il film Eyes Wide Shut). Per secoli, l’elite occulta, si è divertita a questi balli in maschera. Nei circoli più segreti, questi eventi erano anche utilizzati per iniziare i nuovi membri.

Taylor Swift inizia la sua performance in abito bianco, il quale rappresenta la purezza e l’innocenza. E’ la nuova candidata (per l’iniziazione) e viene accolta da due individui mascherati. Sullo sfondo, si vede un pavimento a scacchiera, la superficie cerimoniale massonica in cui avvengono i rituali di trasformazione.

Per un pò, la Swift danza innocentemente e si confonde con alcuni individui mascherati......(Continua a leggere)


Lo spirito dei tempi e l'iniziazione della giovane Rihanna fonte www.santaruina.it

La cultura musicale e lo spirito dei tempiVi sono due canali principali attraverso i quali gli etat d’esprit sono diffusi nella società: l’istruzione e la musica.

Non vi è alcun mistero in questo.

Con l’istruzione la popolazione fin dalla giovane età viene indotta ad assorbire le regole delle gerarchie del potere, e ad assimilare i miti laici su cui si fonda il potere prestabilito.

Il rispetto della democrazia, il senso dello stato, l’idea che il concetto di “collettività” sia superiore nella scala dei valori alla dignità dell’individuo sono i fondamenti indiscutibili su cui l’educazione si basa, e la libertà di pensiero del futuro cittadino sarà massima a patto che queste premesse siano mantenute.

Parallelamente, per mezzo dell’industria musicale agli stessi giovani vengono trasmessi le mode e i valori a cui occorrerà uniformarsi per essere parte integrante della società circostante.....(Continua a leggere)



CUDI THE KID FT KING CHIP – JUST WHAT I AM: SIMBOLISMO E IL (SOLITO) MESSAGGIO PER LE MASSE FONTE NEOVITRUVIAN

 

L’ultimo video di Cudi The Kid e King Chip – Just What I am – rispecchia per molti versi le tematiche precedentemente trattate nell’analisi del singolo di Ke$ha – Die young. Gli artisti sono le “divinità” dei propri fan, ovvero ascoltatori anonimi che venderebbero tranquillamente l’anima per vivere una vita fatta completamente di sballo, donne (e uomini) in adorazione perpetua, la cui unica preoccupazione è soddisfare gli appetiti più materiali.

Ci troviamo di fronte ad un altro video con una quantità esorbitante di simbologia e dalla trama che rispecchia lo stile di vita desiderato dall’elite per le masse (in particolar modo per i giovani). Il video è suddiviso in due parti: da un lato Cudi e King Chip immersi nella folla, si fanno adorare dai fan, ormai divenuti “membri di culto”, fotocopie imperfette dell’idolo di turno. Dall’altra siamo in un ambiente surreale, dove i 2 artisti, viaggiano lungo una strada deserta, un segno, forse, di come abbiano fatto tabula rasa di amicizie e affetti per trasformarsi in servi dell’elite....(Continua a leggere)



IL SIMBOLISMO ESOTERICO DEL VIDEO VIRALE"I PET GOT II" fonte neovitruvian

I, Pet Goat II ha ricevuto un ampio consenso per la sua abilità tecnica e la sua narrazione originale. Sebbene non esista una narrazione o un dialogo, viene utilizzato il linguaggio più antico e conosciuto del mondo: Il Simbolismo. Attraverso i simboli, il film riesce a proporre al pubblico una critica aspra dell’odierna civiltà occidentale, descrivendone i numerosi mali e prevedendone l’inevitabile caduta. Ancora più importante, una approfondita decodifica del simbolismo del film rivela un potente messaggio di illuminazione spirituale basato sugli antichi Misteri. Mentre questo aspetto esoterico del film potrebbe non essere compreso da molti, è il cardine della pellicola e l’ultima soluzione per i mali e la corruzione del mondo di oggi. La conclusione del video è quindi molto personale: o diventi una capretta con un codice a barre sulla fronte o una figura cristica con un terzo occhio sulla fronte. Questa nozione di illuminazione personale è puramente gnostica ed è comune alla maggior parte delle scuole esoteriche in tutte le civiltà.Trovarsi in accordo o in disaccordo con la conclusione spirituale del film è una questione di convinzioni personali, ma è comunque evidente che coloro che hanno realizzato I, Pet Goat II sono “addetti ai lavori” conoscono perfettamente l’occulto, l’esoterismo e persino le teorie della cospirazione. In ogni scena si può trovare una storia molto profonda – sia essa storica, politica o spirituale. Qui ci rendiamo conto del potere del simboli: essi possono essere semplicemente ammirati per la loro bellezza estetica oppure, se pienamente compresi, rivelare la storia dell’umanità, di Dio e di tutto il resto.....(Continua a leggere)

 



INTRODUZIONE OCCULTA AL FILM PROMETHEUS fonte neovitruvian

 

L’ultimo e attesissimo film di Ridley Scott, Prometheus, immerge lo spettatore nella mitologia elitaria. Non sto parlando delle solite pellicole “Illuminate” in cui vengono mostrati, comportamenti e stili di vita, conformi all’agenda dei poteri forti: qui siamo al fulcro del “credo mistico” luciferino, in cui il titano Prometeo, portatore di luce, “dona” agli umani il fuoco, rendendoli essi stessi “divinità”.

 Gli illuminati, vogliono proporre la loro versione della creazione, dove gli umani non sono altro che “prodotti” dell’ingegneria genetica, servitori/schiavi di questa razza di “ingegneri”. Si cerca di creare l’illusione che la Creazione sia frutto della tecnologia e che gli esseri umani, diventando a loro volta creatori di vita artificiale, (Androidi indistinguibili dagli esseri umani…tranne che per l’anima) siano essi stessi divinità.  Ci troviamo di fronte ad un’ideale materialista di divinità, che ricerca l’immortalità fisica piuttosto che quella spirituale. Andremo ora ad analizzare i vari concetti e simboli presenti in due video che mostrano intenti, progetti e creazioni illuminate.

Il Monologo di Peter Weyland illustra perfettamente i concetti espressi sopra. Ascoltiamo trasportati la glorificazione del Titano Prometeo che rubò il fuoco per concederlo agli esseri umani. Procedendo con logica materialista infallibile, Peter, giunge alla conclusione che l’uomo è una divinità, non  tanto per il suo spirito divino, quanto per la sua capacità di diventare onnipotente e immortale sul piano materiale (attraverso la tecnologia)....(Contina a leggere)

Il secondo filmato virale, fatto circolare nella rete, presenta al pubblico DavidDavid  è un androide frutto di anni di ricerca sull’integrazione uomo – macchina. Come molti di voi avranno capito, ci troviamo di fronte alla meta ultima del transumanesimo:“uomo e macchina saranno indistinguibili” afferma Weyland nel suo monologo. Ecco l’esempio di “super – uomo”, perfetto a livello fisico e mentale ma privo di anima.

 

In Italia, c’è già il governo tecnico, che sembrava dovesse risolvere i problemi della crisi economica grazie alla rinomata schiera di professori. Quello che fa è semplicemente portare a termine i compiti assegnati dall’elite (cedere la sovranità popolare e migliorare le condizione delle banche) a scapito dei cittadini. Questa è una anticipazione di quello che ci aspetterà su scala molto più vasta, con l’unificazione de facto dell’Europa e successivamente del mondo:
Tutte le questioni politiche/economiche/sociali, verranno gestite da una tecnocrazia illuminata che, sebbene sia qualificata, risponde ai voleri del governo occulto.

David è inoltre privo di qualsiasi coscienza: in questo modo potrà portare a termine quei compiti “difficili” o “non-etici” preclusi agli esseri umani. Pensate ad un padrone che potrà spiare, fare pressioni sui dipendenti, licenziare o ammazzare senza sporcarsi le mani. Cosa succederebbe se la scienza fosse privata dell’etica? Se il senso critico e i sentimenti umani fossero preclusi a vantaggio della pura razionalità? Vogliono farci diventare macchine in tutto e per tutto in modo da controllarci meglio e sopperire al “difetto umano” chiamato libero arbitrio.

Proseguendo nel filmato veniamo a conoscenza di un chip “simula emozioni” installato in David che gli permette di capire cosa siano le emozioni nonostante non possa provarle.