Filamenti aviodispersi: ulteriori conferme che le compagnie civili sono all'origine dell'inquinamento della biosfera FONTE TANKER ENEMY

 

Un plauso agli attivisti francesi che si stanno muovendo nella direzione giusta con azioni incisive. In particolare i curatori del sito Acseipica hanno commissionato e finanziato analisi di filamenti polimerici ad un istituto certificato: il Dottor Bernard Tailliez, del laboratorio "Analytica" ha compiuto di recente dei nuovi esami da cui risulta in modo inoppugnabile che le fibre raccolte NON sono ragnatele, con buona pace di Simone Angioni e degli altri negazionisti, bensì composti artificiali contenenti i micidiali ftalati. E' una ratifica di quanto abbiamo scritto negli articoli di seguito riportati. Quando anche in Italia riusciremo ad ottenere qualche esito analogo? Se la classe "politica" rispecchia, almeno in una certa misura, il livello del cittadino medio, con Matteo Renzi, quale Presidente del Consiglio, abbiamo ben poche speranze…LINK


Scie chimiche sui centri abitati:richiesta di informazioni ad Enac ed Enav prima della denuncia per tentata strage. Fonte su la testa di Gianni Lannes

 

Si chiama legittima difesa, conosciuta dagli albori dell'umanità, ed è sancita dal diritto nazionale e internazionale. Dopo 12 anni di aggressione militare indiscriminata alla salute del popolo italiano, conseguente alla firma di un accordo sulla sperimentazione climatica dei governi Berlusconi (Italia) e Bush (United States of America) - decolla l'offensiva per difendere concretamente il diritto alla vita sana, ad un habitat non inquinato da sperimentazioni belliche segrete della NATO, in violazione della sovranità territoriale e dello spazio aereo d'Italia. Non siamo cavie telecomandate o eterodirette. Abbiamo il dovere morale di proteggere i bambini e le future generazioni, nonché preservare la nostra patria. Si tratta di una priorità assoluta che deve spazzare via questa omertà e complicità dei vertici dello Stato tricolore. Hanno trasformato i nostri cieli in gigantesche camere a gas. Delle due l'una: o le autorità preposte - soprattutto l'Aeronautica Militare - non hanno il controllo dello spazio aereo italiano, e quindi c'è qualcuno che lo viola impunemente, oppure - caso ancora più grave - è in atto una tacita complicità, vale a dire un crimine in atto contro il popolo sovrano....link


Quando volare rima con avvelenare… fonte tanker enemy

 

E’ assodato: nelle operazioni di geoingegneria clandestina ed illegale sono coinvolte anche le compagnie aeree civili (per lo più impegnate nelle irrorazioni diurne) e le aziende petrolifere. Fu il diabolico Edward Teller alcuni lustri addietro a consigliare l’impiego dei vettori commerciali per diffondere nanoparticolato in atmosfera ufficialmente per riverberare la luce solare, quindi raffreddare il pianeta. [1] Infatti l’infame “scienziato” riteneva che le unità militari non fossero bastevoli alla bisogna. Il suo consiglio è stato purtroppo seguito in modo pedissequo.

 

L’uso dei velivoli commerciali è molto “vantaggioso”: non è necessario montare degli appositi erogatori sugli aeromobili, poiché è sufficiente ricorrere a carburanti additivati. Sono carburanti che contengono metalli pesanti e composti polimerici. Essi, mentre fungono da additivi nel propellente, adempiono le note funzioni dei veleni diffusi per esigenze di comunicazione civili e militari (Wireless, meteorologia, comunicazioni radar-satellitari etc.). Ciò avviene durante il giorno, quando gli aerei civili cooperano con quelli militari che le proseguono senza sosta nottetempo...link


SCIE CHIMICHE: INTERROGAZIONI ALLA COMMISSIONE EUROPEA

fonte stampa libera

 

di Salvatore Esposito

Il sonno della ragione altro che “teorie del complotto”. Non c’è alcuna dietrologia fantascientifica, ma solo fatti sempre più palesi a milioni di persone nel mondo. Evidentemente chi nega il fenomeno o non vuole guardare la realtà, oppure non ha mai letto la documentazione scientifica e tecnica in merito; ad esempio la Convenzione internazionale del 1978 (ENMOD) che vieta le sperimentazioni militari sull’ambiente.

Anche il Parlamento europeo ha affrontato sia pure raramente il fenomeno dell’aerosolterapia bellica della Nato. Ecco due interrogazioni in particolare.

La prima è l’interrogazione scritta (E-4449/06) di Hiltrud Breyer alla Commissione risalente al 17 ottobre 2006.

«Oggetto: Inspiegabili fenomeni atmosferici in Germania settentrionale. È la Commissione a conoscenza del fatto che, secondo molti media autorevoli, nei cieli della Germania settentrionale si stanno verificando fenomeni misteriosi? Già nel luglio 2005 vari schermi radar di diverse stazioni meteorologiche hanno osservato una presunta nuvola lunga sino a 400 km, benché non piovesse e il cielo non fosse coperto. L’inspiegabile rilevamento radar si è ripetuto alla fine del marzo 2006. Si tratta di un vero e proprio enigma per i meteorologi, i quali tuttavia concordano sul fatto che il fenomeno non ha alcuna spiegazione naturale come la presenza di stormi di uccelli o di cherosene degli aeromobili. Inoltre è da escludere un errore da parte dei dispositivi radar, in quanto diversi rilevamenti effettuati in modo indipendente hanno registrato la medesima situazione nei Paesi Bassi, ad Emden e Hannover. I meteorologi in tutto il territorio federale presumono che tali fenomeni nascondano esperimenti militari. Per esempio Jörg Asmus, meteorologo presso il Servizio meteorologico tedesco, ritiene che l’esercito stia volontariamente provocando cambiamenti meteorologici o stia simulando attacchi terroristici (cfr. Der Spiegel, 13/2006). Sia i fisici del Centro tedesco per l’aviazione e l’astronautica sia i geografi delle forze armate sono giunti alla conclusione che nell’atmosfera vengono rilasciate delle particelle per disturbare l’attività del radar di rilevamento delle precipitazioni. Anche l’Istituto federale dell’ambiente valuta seriamente il fenomeno. Di quali informazioni dispone la Commissione in merito ai fenomeni che interessano la Germania settentrionale?1. Come vengono giudicati e spiegati?2. Condivide la Commissione la valutazione di meteorologi, geologi e fisici, secondo cui gli inspiegabili fenomeni meteorologici e i rilevamenti radar sono riconducibili a esperimenti militari, in quanto nessuna spiegazione alternativa sembra possibile?3. È la Commissione a conoscenza di esperimenti militari in Germania settentrionale allo scopo di contrastare il terrorismo o di influire sul tempo atmosferico?4. Può la Commissione far sapere se tali esperimenti comportino rischi per la salute o di altro tipo a danno della popolazione e della natura?5. Quale autorità dell’UE è oppure sarebbe responsabile per le informazioni in merito agli esperimenti militari?6. Quali norme permettono lo svolgimento di tali esperimenti?»....(continua)


Il cloud seeding igroscopico: come e perché sono distrutte le nuvole naturali

 

Sono spesso pubblicate fotografie con cieli “nuvolosi”: sono coperture chimiche di bassa quota (non oltre i 2.000 metri), create ad hoc tramite la dispersione di chemtrails durevoli che, allargandosi, formano quelle che i meteorologi del sistema (ed anche i medici ora... ) definiscono "innocue velature"...... fonte Rosario Marciano


ADRIATICO: PRIMA LE SCIE CHIMICHE E ADESSO UN ALTRO TERREMOTO

 

 

 

Il copione USA l’Italia non muta. Dopo 3 giorni di intensa aerosolterapia bellica, puntuale è piombato il solito terremoto indotto.

 

di Gianni Lannes

 

Mister Letta per caso vanta qualche conflitto di interessi? Per chi lavora realmente il capo del governo tricolore?

  

Parola di Enrico Letta, attuale primo ministro pro tempore:

 

«Insisteremo poi perché vi siano una politica europea di sostegno per gli investimenti infrastrutturali e per il completamento delle interconnessioni, e un forte impegno nei confronti delle esigenze delle imprese ad alta intensità energetica… Chiederemo una politica realistica del cambiamento climatico dopo il 2020 e invece un atteggiamento aperto e non penalizzante per lo sfruttamento delle fonti di energia prodotte in Europa, come lo shale gas».

 

Queste dichiarazioni ufficiali di Letta junior, affiliato come Prodi e Monti alle organizzazioni terroristiche Trilateral Commissione Bilderberg Group, già vice presidente dell’Aspen Institute Italia, finanziata dal criminale internazionale David Rockefeller, si leggono nel resoconto della Camera dei Deputati e sono state ribadite dallo stesso presidente del consiglio dei ministri, anche a Bruxelles.

 

Il presidente del consiglio Letta appoggia l’impiego del fracking, una tecnica per estrarre il gas intrappolato nelle rocce anzichè nei giacimenti convenzionali (shale gas): un’attività estrattiva devastante che può innescare terremoti, può inquinare l’acqua di falda che serve per bere e per irrigare i campi.................

 

Fonte stampa libera


Per chi ancora "non crede alle scie chimiche" in quanto ritiene che certa gente non potrebbe avvelenare il proprio stesso pianeta e l'aria che essi stessi respirano ecco la prova di un esperimento di geo-ingegneria che, con la scusa di riportare i salmoni laddove vorrebbero certi pescatori ha il sicuro effetto di avvelenare un tratto di mare..(Continua a leggere) fonte scienza marcia


Una mosca bianca di Rosario Marciano'
Si resta annichiliti e quasi senza parole di fronte allo scempio quotidiano. Ci si chiede quale possa essere – se esiste – una via d’’uscita. Ancora più della disinformazione e della censura promosse dai centri di potere con tutti i loro accoliti, sono l’indifferenza e la viltà dei sudditi (non sono più cittadini da tempo) a giocare a sfavore. Non importa a quale fascia d’età o ceto appartengano: gli schiavi badano solo al loro “particulare”, illudendosi di poterlo difendere dalle grinfie dei tagliagole. Fino a quando riusciranno ad evitare le ripercussioni della Geoingegneria clandestina? Fino a quando manterranno il loro fragile benessere? E’ veramente poi un benessere? ......(Continua a leggere)



Scie chimice nei cartoni animati della Lego:propaganda subliminare?

Guardatevi queste immagini e più in basso il  video preso dal cartone animato "LEGO: The Adventures of Clutch Powers.

In esso troverete tante di quelle inquadrature con scie nei cieli, che formano incroci su incroci, da restare sbigottiti. Perché mai in un cartone animato per bambini si deve fare una simile mostra di aerei con bianca scia al seguito? Ed è davvero normale nei nostri cieli vedere simili scie? Lo è sempre stato?.(Continua a leggere)  Fonte scienza marcia



Fonte stampa libera
Fonte stampa libera

L'OCEANO PACIFICO E' TUTTO COPERTO  DA INNOCUE VELATURE di Edoardo Capuano Fonte stampa libera

La foto satellitare, esposta sotto, dovrebbe incutere a tutti noi molta preoccupazione.

L’intera porzione dell’Oceano Pacifico è praticamente coperta con foschia chimica. Curiosamente questo fenomeno viene descritto dai meteorologi italiani come “Innocue velature”.

Se si visionano attentamente le immagini satellitari sotto esposte si possono notare specifici percorsi individuali di natura artificiale.

Se si accede ad un qualsiasi motore di ricerca e si digita la voce «geoingegneria riduce le precipitazioni» o voci similari ci si accorge, con grande stupore e delusione, che la scienza ufficiale non mette a disposizione alcun argomento in merito. Totale omertà verso un fenomeno ormai globale.

 

Un ambiente saturo di particelle chimiche disgrega le formazioni nuvolose con una conseguente diminuzione delle piogge. Inoltre, la luce solare viene bloccata da questi metalli riflettenti provocando una diminuzione dell’evaporazione, peggiorando ulteriormente l’intero scenario.

Se le irrorazioni persisteranno, la siccità continuerà. Anche se la siccità indotta è già abbastanza grave, i milioni e milioni di tonnellate di particolato completamente tossico si propagano attraverso l’atmosfera estendendosi in tutto il pianeta. I nostri cieli lattiginosi rappresentano un segnale molto chiaro di questo fenomeno.

Bisognerebbe pure chiedersi: quanto metallo è presente nel nostro corpo?

Lo strato di ozono viene triturato ogni giorno da queste scie chimiche. I livelli di UV sono già alle stelle. Inoltre, non c’è dibattito sui danni che provocano le particelle di metallo nell’alta atmosfera e allo strato di ozono.

 


Rosario Marciano'
Rosario Marciano'

Fonte Rosario Marciano

La geoingegneria clandestina è una realtà pluridecennale e non un fumoso coacervo di progetti. Lo afferma un pezzo grosso, Matt Andersson, che inscrive le operazioni chimico-biologiche in un’attività ad ampio raggio in cui è coinvolto il complesso militare-industriale. Le dichiarazioni di Andersson sono sconvolgenti (almeno per l’uomo della strada), poiché egli si riferisce non solo alla modificazione dei fenomeni meteorologici, ma pure alla possibilità di influire sugli eventi tettonici. Da sottolineare il richiamo alla dispersione di agenti biologici ed alla diffusione, attraverso la circolazione atmosferica, di particelle radioattive. Così le guerre combattute in teatri lontani dall’opulento (fino a quando?) ed egoista mondo occidentale, portano dappertutto i loro frutti velenosi e mortali sotto forma di tumori e di altre patologie....(Continua a leggere)